fbpx

Modelling in Porcellana Fredda

| |

STORIA DELLA PORCELLANA FREDDA

L’uso della porcellana fredda trae le sue origini in Cina nel III secolo d.C., insediandosi nei secoli in Giappone, Europa, America del nord e del sud; a differenza della porcellana cinese, ottenuta da una pasta di caolino, quarzo ed altri materiali e con un doppio processo di cottura a temperature molto elevate, la porcellana fredda è invece un impasto semplice, fatto di materiali poco costosi che non ha bisogno di forni particolari per asciugare, ma solo di aria.

Per dare sfogo alla creatività, nel corso dei secoli, sono stati inventati i colori per dipingere, spesso fatti con alimenti, la cartapesta, la pasta di mollica, la pasta di sale e tante altri materiali.

L’arte della porcellana fredda ha trovato terreno fertile e si è sviluppata maggiormente in America latina, questa massa flessibile è diventata non solo espressione artistica, ma anche un’attività piacevole e redditizia, attraverso incontri annuali, mostre e workshop, guadagnando sempre più seguaci in molti paesi del mondo.

E’ una pasta modellabile, composta principalmente da colla vinilica, amido di mais e olio di vaselina, ma negli anni è stata modificata, aggiungendo oli, polvere di ceramica, cellulosa ed altri ingredienti per renderla sempre più adattabile alla realizzazione di diversi manufatti.

L’impasto può essere fatto in casa con risultati eccellenti, ma in commercio si trovano delle ottime paste già pronte all’uso. Gli oggetti realizzati con questa pasta asciugano all’aria, e non risente delle condizioni atmosferiche, come accade ad esempio per la pasta di zucchero, o come accadeva per la pasta di sale che ormai è in disuso.

La pasta può essere colorata con acrilici, tempere, polveri o gel alimentari, qualsiasi colore che abbia dei buoni pigmenti; l’impasto si conserva per mesi, meglio se non colorato, sigillato in pellicola alimentare e chiuso in scatole ermetiche o sacchetti di plastica, per durare nel tempo non deve prendere aria, altrimenti  si asciugherebbe prima di essere modellato.

Questa pasta meravigliosa permette di fare veramente di tutto, decorare barattoli, creare bellissime torte da esposizione, le dummies cake, creare fiori realistici, frutta, bamboline, fate, folletti e qualsiasi altra cosa vi suggerisca la fantasia, insomma basta mettere “ le mani in pasta” per dare sfogo alla vostra creatività, senza avere il timore che con il passare del tempo possano degradarsi. Sul web si possono reperire  lavori straordinari, fatti da tanti artisti talentuosi che accenderanno in voi la voglia di provare; e attenzione, perché come dicono tante amiche creative: la porcellana fredda crea dipendenza!!!!!

Richiedi informazioni sui prossimi corsi di Mondo incantato in Porcellana Fredda!

Richiedi informazioni sul corso
Che livello hai di conoscenza della tecnica? *
WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: